LA MIA PRODUZIONE IN ALTO SALENTO

Potrei essere autosufficiente o quasi. Quello che non riesco a produrmi, lo baratto con gli amici. Sto un po’ sognando ad occhi aperti, ma il mio terreno – la Tenuta 02 – sta davvero diventando produttivo. Sono molto lontano dall’avere costruito un’azienda agricola, ma comincio a capire quello che ho e pensare di valorizzarlo. Costa lavoro e tempo da dedicare, ma poi la natura ti ripaga.

Olive e olio sono il core business, ma ho dei mandorli produttivi, non della qualità migliore, ma comunque dei buoni prodotti, poi noci, fichi e fichi d’india, mele cotogne, limoni e un nespolo. Forse il nespolo lo scambio con un altro limone. E poi ho dei capperi giganti. Danno una discreta produzione, però vanno raccolti per tempo, altrimenti dopo la fioritura è tutto perduto. L’orto per ora prevede carciofi. Se avrò tempo pianterò un campo aperto di pomodori.

Sono già felice.

Pubblicità

ALTO SALENTO GIORNI 1 E 2. OLIO 02: STIMA E RACCOLTO

 

I colori dell’inverno in Alto Salento sono incredibili. All’arrivo il cielo era coperto, ma il meteo non minacciava pioggia. Quando vengo in Puglia per i lavori al terreno guardo ossessivamente le previsioni meteo, guardo il cielo, ascolto il vento. Ormai ci siamo la raccolta delle olive è imminente. Rispetto alla stima di novembre, la situazione potrebbe essere cambiata. Una minima parte delle olive potrebbe essere già caduta. Alto Salento giorno 2 dedicato alla ricerca di macchine scuotitrici e squadre di raccoglitori. Per quanto il terreno mi dia sempre grandi soddisfazioni, la gente non sempre si rivela all’altezza, forse per lo stress del periodo di massimo lavoro invernale, in cui si accavallano diversi inpegni. Anche qui vige il motto: chi fa da sè, fa per tre.

OLIO 02: L’ACQUISTO VALE UN ULIVO

E’ tempo di lavori per la mia terra salentina. Il terreno è stato preparato, l’erba tagliata, gli alberi ripuliti delle nuove ramaglie cresciute alla base, che toglierebbero il nutrimento alle nuove olive. Rimane ancora da girare il terreno. Non uso alcun tipo di prodotti chimici per la manutenzione e la coltivazione. Lascio crescere erbe e fiori spontanei, come la camomilla che si ritrovano nel bouquet del mio olio.

Tutto quasi pronto, quindi, per la raccolta delle olive e l’olio nuovo che sarà pronto a dicembre.

Nel frattempo ho pensato di ringraziare amici e clienti che hanno acquistato l’olio 02 e di far sapere loro che, grazie al loro acquisto, mi è possibile lavorare il terreno in modo sostenibile e offrire un prodotto senza contaminazioni aggiunte. Chi acquista l’olio 02, adotta un ulivo. Insieme alla latta riceverà anche il certificato di adozione.

Questi i formati disponibili, in lattina di acciaio, con tappo antisofisticazione e i prezzi.

1l €18,00

3l € 45,00

5l €65,00

Mini lattina prova €5,00

Sotto l’analisi e del profilo sensoriale del mio prodotto.

Per l’acquisto o qualunque informazione ecco i miei contatti

Mobile: + 39 338 202642 – e-mail: fabriziosansoni@tiscali.it

TENUTA 02. PRONTA PER GLI OSPITI DI AGOSTO

Ci sono già i primi ospiti, che l’abiteranno per il mese di agosto.

Ho realizzato una veranda in legno decappato con tettoia in bamboo. Ho preferito trattare la struttura con vernice bianca, per dare contrasto al beige del tufo delle mura esterne. Essendo tutta finestre, la veranda è necessaria per attutire il calore estivo e rende la corte, di fronte a casa, fruibile a tutte le ore.

Sto sistemando anche le piante nei vasi in tufo, che delimitano il piazzale. Di preferenza sono grasse e semi grasse tappezzanti, per creare macchie di verde e di colore, nel periodo della fioritura. Il vantaggio della scelta di questa tipologia è che vivono da sole, sfruttando il meteo.

MESSICO E NUVOLE. 17 LUGLIO ALL’EX FADDA, SAN VITO, ALTO SALENTO

La magia del Messico. Venerdì sera cercheremo di ricreare l’atmosfera delle notti messicane all’Ex Fadda di San Vito dei Normanni, voce salentina fuori dal coro, con la vocazione per eventi molto partecipati, tra cui concerti rock. Venerdì 17 luglio sarà una serata all’insegna di mexican food & drink.

Quest’estate nei miei eventi pugliesi propongo alcuni dei piatti di cucina etnica che più mi piace cucinare. Saranno ricette originali, le cui tecniche ho appreso nei miei viaggi, ma sempre presentate con il mio stile. Forte anche dell’esperienza della scorsa stagione fatta a Milano – dove ho collaborato con il noto marchio di ristorazione messicana Mexicali, per cui ho realizzato una consulenza per il brunch domenicale – alla serata per Ex Fadda proporrò grandi classici come fajitas, tacos, nachos e soprattutto special burgers. Chi viene?

AL LIDO BIANCO DI SPECCHIOLLA DOMENICA SERA. SUSHI&DEEP HOUSE ON THE BEACH


Ecco, in pochi scatti ufficiali e non, cosa vi siete persi domenica sera al Lido Bianco di Specchiolla, nell’Alto Salento. A questo evento ho lavorato con mio cugino Naù Germoglio, regista e documentarista di giorno, ma con una doppia anima, che lo trasforma in un DJ, per eventi speciali. C’è gran sintonia, che riusciamo a convogliare in una scelta di cibo e musica che si completano. Sushi di Fabrizio Sansoni & deep house di Naù Germoglio, per il numero zero dei nostri eventi estivi targati QG. Il tutto condito con la complicità di Tiziano, il proprietario Del lido. Lavorare sulla spiaggia non ha prezzo e l’evento ha richiamato tantissimi ragazzi dai dintorni. La voce si è sparsa rapidamente e la gente ha continuato ad arrivare anche a tarda sera.

CASTING ORTOFRUTTA, OVVERO LA BELLEZZA NATURALE

Casting e stylist per l’ortofrutta. Backstage film per il Padiglione dell’Azerbaijan a Expo2015. Frutta e verdura hanno il potere di stregarmi e appagare il mio senso estetico. La perfezione dei colori e la particolarità delle forme sono ogni giorno una sorpresa. La natura è davvero magica. L’anno in cui ho costruito la mia lamia in Puglia, mi sono fermato nell’Alto Salento per diversi mesi, per seguire i lavori di ristrutturazione. Ho approfittato di quella stanzialità forzata per occuparmi delle mie piante, non solo degli ulivi secolari, ma anche degli alberi da frutto, delle piante di cappero, dei fiori di camomilla, che crescono spontanei e per coltivare il mio orto. Per un romantico come me, veder crescere la mia verdura e i miei frutti è stata un’esperienza profondissima, che mi ancor più legato con il mio terreno. E mi ha permesso di cucinare utilizzando i miei prodotti. Vado molto fiero delle mie marmellate di fico, noci e cannella.