L’INVERNO PUGLIESE E LE POTATURE

La Puglia. La pensiamo sempre e solo con il sole e il mare scintillante, con il caldo torrido e le case in tufo, le città bianche e quelle distese di ulivi, a perdita d’occhio. È tutto vero, tranne per il meteo. Perchè in Puglia l’inverno è inverno. Quest’anno anche di più, con novembre è dicembre sotto la pioggia e la neve caduta fin sulle spiagge a inizio anno. Unico break a Natale, che ha regalato una decina di giorni di cielo limpido, sole e vento tiepido. Manco a dirlo, io ero a Milano.

Quindi le potature, che speravo di fare a novembre, sono saltate e adesso è la solita corsa contro il tempo. A gennaio sono ancora in tempo, ma restano davvero pochissime settimane utili. Devo occuparmi dei lavori sul terreno, in attesa dell’arrivo della primavera, che non è così lontana. Sono già fiorite le giunchiglie. Non solo ho intenzione di potare leggermente gli ulivi, ma anche spostare tutte le piante da frutto, che vorrei mettere a dimora di fronte a casa. Il meteo, però, non promette granchè e il tempo a disposizione è davvero poco. Ce la farò?

CASTING ORTOFRUTTA, OVVERO LA BELLEZZA NATURALE

Casting e stylist per l’ortofrutta. Backstage film per il Padiglione dell’Azerbaijan a Expo2015. Frutta e verdura hanno il potere di stregarmi e appagare il mio senso estetico. La perfezione dei colori e la particolarità delle forme sono ogni giorno una sorpresa. La natura è davvero magica. L’anno in cui ho costruito la mia lamia in Puglia, mi sono fermato nell’Alto Salento per diversi mesi, per seguire i lavori di ristrutturazione. Ho approfittato di quella stanzialità forzata per occuparmi delle mie piante, non solo degli ulivi secolari, ma anche degli alberi da frutto, delle piante di cappero, dei fiori di camomilla, che crescono spontanei e per coltivare il mio orto. Per un romantico come me, veder crescere la mia verdura e i miei frutti è stata un’esperienza profondissima, che mi ancor più legato con il mio terreno. E mi ha permesso di cucinare utilizzando i miei prodotti. Vado molto fiero delle mie marmellate di fico, noci e cannella.

SALENTO, LAVORI IN CORSO

Di ritorno da una settimana intensa in Salento, ma sempre troppo breve. A tappe forzate ho messo in moto la macchina dei lavori sul terreno, indispensabili mantenere la terra fertile e le piante in ottimo stato. Nel mio terreno non uso sostanze chimiche. Considerando la tragedia che si è abbattuta sugli ulivi quest’anno, devo ringraziare la mia buona stella che le mie piante siano sanissime e fruttifere. Potate nella scorsa stagione, hanno prodotto molto quest’anno. L’ultimo raccolto mi ha fruttato una buona produzione di olio di eccellente qualità. Molto profumato e “poco pugliese”, leggero e fragrante. Ne sono fierissimo. Ne ho avanzato ancora una piccola scorta in vendita, in attesa del nuovo raccolto.

A questo giro, taglio erba, raccolta delle balle di fieno prodotte e controllo minuzioso della piante. terreno e casa sono pronti per la nuova stagione e per essere messe in affitto. E intanto due pomeriggi al mare non si negano nemmeno ai condannati. E due belle serate di lavoro con gli amici di ExFadda.

Per ogni info il contatto per la Tenuta 02 è fabriziosansoni@tiscali.it